sabato 14 gennaio 2017

Recensione: La cittá di sabbia

Buongiorno a tutti amanti dei libri!
Come state? Io sono nel pieno degli esami :(! Speriamo che questi due mesi passino velocemente. Comunque oggi sono qui per parlarvi di un libro di cui avevo aspettative molto alte, ma che purtroppo non mi ha soddisfatto come speravo. Rimane comunque un libro bello, ma non quanto il primo. Sto parlando di "La cittá di sabbia" di Laini Taylor.
Cominciamo con la recensione!


Titolo: La città di sabbia
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi (collana Lain YA)
N° pagine: 462
Prezzo: 12.33 copertina flessibile (2.99 ebook)
Voto: 4/5

Sinossi
La studentessa d'arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un'altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l'ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l'armata dei serafini e sotto la luce delle stelle plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall'appartenenza all'esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza.

 
Il romanzo è il secondo di una trilogia, che era partita molto bene, tanto che il primo volume, "La chimera di praga", è stato uno dei libri più belli che ho letto nel 2016! Se volete saperne di più vi lascio la recensione che ho fatto QUI.
Lo stile della Taylor è qualcosa di unico, meraviglioso e magico. È assolutamente una delle mie scrittrici preferite e il suo modo di scrivere da un tocco in più ai suoi romanzi. Le storie sono ricche di descrizioni, i luoghi in cui ci troviamo ci vengono presentati in maniera dettagliata e questo permette a noi lettori di vivere a pieno le emozioni, profumi, colori dei posti che visitiamo.
Quello che però mi ha portato a dare a questo libro un giudizio inferiore a quello che ho dato al primo volume è stata la storia in sè. Per più di metà la narrazione è stata molto noiosa. Poca azione, pochi colpi di scena, capitoli in cui succedeva poco o niente. Da come era finito "La chimera di Praga" mi aspettavo che il seguito iniziasse con il botto, ma purtroppo così non è stato.
Per fortuna devo dire che dalla seconda metà il libro cambia marcia e in poco tempo si divorano gli ultimi capitoli che sono un susseguirsi di WTF! :)
Tra i personaggi Zuzana resta una delle mie preferite. Anche nei momente di noia riusciva con poche parole a farmi sorridere. I suoi capitoli sono esilaranti! Per quanto riguarda Korou invece devo dire che ha avuto alti e bassi. Ogni tanto mi piace moltissimo, per il suo carattere forte, ma allo stesso tempo sensibile, per la sua lealtà nei confronti dei suoi amici. Ma ci sono volte in cui gli avrei tirato volentieri qualche ceffone ;).
Rimango comunque curioso di sapere come la storia continua, anche perchè il finale sembra promettere un terzo libro ricco di azione! Spero che non mi deluda e possa piacermi quanto il primo se non di più.

E voi lo avete letto? Cosa ne pensate di questa trilogia? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti! ;)

Un saluto!

4 commenti: