domenica 4 dicembre 2016

Recensione: "If I should die"

Buongiorno a tutti amanti dei libri!
Oggi ritorno qui sul blog con una recensione. In particolare vi voglio parlare di "If I should die" di Amy Plum, gentilmente inviatomi dalla casa editrice De Agostini.
Direi di iniziare subito!



 Titolo: If I should die
Autore: Amy Plum
Editore: De Agostini
N° pagine: 498
Prezzo: 12,67 copertina rigida (6.99 ebook)
Voto: 4,5/5

Sinossi
Com’era la vita di Vincent prima di incontrarmi, prima di scoprire l’amore? Decenni di dolore e sacrificio, passati ad appagare la sua natura di revenant, a morire e a risorgere per salvare migliaia di innocenti. E proprio ora che credevamo di avere il futuro nelle nostre mani, siamo stati traditi nel peggiore dei modi da chi consideravamo un’alleata e un’amica. Mi fidavo di Violette, e lei ha portato via il mio amore per annientarlo e assorbire così i suoi poteri. Ora, senza più un corpo in cui tornare, Vincent vaga in forma di spirito sulla Terra. Non potrò più vederlo, toccarlo, sentire le sue dita che mi sfiorano i capelli… non potrò più rifugiarmi tra le sue braccia e annegare nei suoi baci. Eppure sento che non tutto è ancora perduto. Per salvarlo sono disposta a pagare qualunque prezzo, anche a immolare la mia anima. Perché non posso immaginare di trascorrere un solo giorno senza di lui. Non dopo tutto quello che abbiamo condiviso e sofferto. E adesso che i nostri nemici hanno compiuto la loro mossa, non mi resta che una cosa da fare: combattere.

 

È l'ultimo capitolo della trilogia "Die for me" e devo dire che è un ottimo libro conclusivo, per una trilogia che mi ha colpito e catturato molto. Tutti e tre i romanzi si leggono molto velocemente, senza difficoltà grazie alla storia che è avvincente, ma anche grazie allo stile dell'autrice che è molto semplice, ma mai banale.

Ci troviamo sempre a Parigi, dove tutta la storia è ambientata, e riprendiamo la narrazione con Kate seduta sul ponte che percepisce nella sua testa la voce di Vincent, il quale è in forma eterea. Il libro comincia molto forte, con molti avvenimenti e azione, che catturano subito l'attenzione del lettore e ti fanno ancora di più immergere nel romanzo.
Molti sono i colpi di scena che ci troviamo di fronte nel corso della lettura e che a volte di spezzano il cuore.

Ho trovato molto affascinante leggere dei Revenant e di tutto ciò cheli rigurda. L'autrice è stata molto brava nel presentarceli in ogni dettaglio, e in ogni libro conosciamo un aspetto, segreto che me li ha fatto apprezzare sempre di più.

I personaggi mi sono piaciuti molto, in particolare Kate, Vincent, Jules e Georgia. Sono cresciuti e maturati tantissimo nel corso dei tre romanzi, affrontando i propri ostacoli e sofferenze. 
Ho adorato il rapporto tra i Revenant e anche quello tra Kate e Georgia. In entrambi i casi il legame tra i personaggi è talmente forte da essere disposti a sacrificare la propria vita per il bene dell'altro.

La storia d'amore tra i due protagonisti ha un ruolo centrale nella trilogia, ma non è la solita storia melensa e insopportabile, al contrario l'ho trovata dolce al punto giusto e piacevole. 

In conclusione non posso far altro che consigliarvi questa trilogia, che è semplice ma ne vale assolutamente la pena. Spero di leggere altro di questa autrice perchè mi piace molto ;)


 

E voi lo avete letto? Pensate di farlo presto? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti!! 

Un saluto!

3 commenti:

  1. avevo considerato questa saga! Ma dopo un commento così entusiasta ci farò un pensierino ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una trilogia che merita di essere letta ;)

      Elimina
  2. Hey ti ho invitato a partecipare al Book Tag "Regala un Libro"!
    Qui trovi tutto: http://feboemuse.blogspot.it/2016/12/regala-un-libro.html

    Alla prossima!

    RispondiElimina